E’ USCITO IL NUOVO LIBRO I mali che affliggono gli Italiani 3 / Recensione

I_mali_che_affliggon_Cover_for_Kindle (6) 

Un libro che mostra l’indifferenza della nostra classe politica sui problemi reali del Paese, evidenziando un declino preoccupante che colpisce l’Italia, dagli anni sessanta a oggi!

Un libro consigliato agli Italiani, da leggere in questo momento, perché prendano coscienza dei “mali” che li affliggono!

 

In formato ebook e cartaceo

Acquista online, clicca qui:

https://www.amazon.it/dp/154811183X

E’ USCITO IL NUOVO LIBRO I mali che affliggono gli Italiani 3 / Trama

I_mali_che_affliggon_Cover_for_Kindle (6)

 

I mali che affliggono gli Italiani? Burocrazia e inefficienza!

Da uno studio recente realizzato sui principali “mali” del nostro Paese, è venuto fuori un quadro abbastanza negativo, dal quale risulta che, burocrazia, giungla normativa e costi amministrativi, sono diventati problemi a corollario di altri ancora più gravi: economia sommersa, evasione fiscale, inefficienza nelle istituzioni e infrastrutture.

Questi fattori hanno ormai raggiunto un impatto rilevante, con effetti devastanti sia per quanto concerne il debito pubblico, sia per quanto concerne le tanto attese riforme, necessarie per uscire dal rischio default.

 

In formato ebook e cartaceo

Acquista online, clicca qui:

https://www.amazon.it/dp/154811183X

E’ USCITO IL NUOVO LIBRO

I mali che affliggono gli Italiani 3 / Sinossi

I_mali_che_affliggon_Cover_for_Kindle (6)

I mali che affliggono il nostro Paese sono tanti, e non basterebbe un solo libro per contenerli tutti, ma auspico che la buona volontà degli italiani, soprattutto da parte dei nostri governanti, possa affrontarli con impegno e serietà, e sarebbe davvero un bel passo avanti per la nostra amata Italia!

 

In formato ebook e cartaceo

Acquista online, clicca qui:

https://www.amazon.it/dp/154811183X

LA MODA DEI LIBRI ORDINATI PER COLORE

2

 

Se lo fate anche voi, non siete soli: è un’abitudine sempre più diffusa e ora ci sono aziende che vendono libri in blocco, per colore.
Ognuno ha il suo modo quasi fanatico e maniaco di organizzare gli scaffali della sua libreria – in ordine alfabetico, per autore o materia – ma quello più in voga ultimamente è farlo in base al colore del dorso della copertina. Le librerie divise in blocchi di colore sono una moda nata una decina di anni fa nel mondo del design, negli hotel e nelle riviste di arredamento, e ultimamente sono diventate sempre più popolari. Per gli arredatori è una materia delicata, ma tra i blogger e sul social è invece un tema ricorrente. Gli appassionati del fai-da-te gironzolano attorno ai venditori d’immobili in cerca di libri vecchi, e tolgono le sovra copertine per scoprire quale colore si nasconde sotto. La richiesta ha fatto nascere una miriade d’imprese online che vendono lo scaffale più adatto per i libri neri, o tutta una serie di libri color mandarino, in blocco, per una stanza battuta dal sole. Gli scaffali colorati sono un modo semplice per introdurre un po’ di colore in una stanza senza dover prendere decisioni azzardate e a lungo termine. I libri suddivisi per colore non sono visti in modo unanime dai designer. È una moda che può funzionare benissimo in alcuni interni, come nelle camere dei bambini. Ma per una libreria un po’ raffinata o per un soggiorno fa un po’ troppo scena. E poi ci sono quelli che considerano i libri qualcosa di più di un oggetto d’arredamento. I libri che possiedi in casa raccontano chi sei e dove andrai. Perché cercare di coordinare in base al colore qualcosa di così meraviglioso?

COSA METTO NELLO ZAINO QUEST’ESTATE?

1

 

Mi son chiesto: quanto recupererò in lettura nei luoghi di vacanza rispetto alla quotidianità dei giorni in città? A giudicare dall’esperienza di quanti leggono al mare, al lago o in montagna, credo almeno il 30%.
Non a caso in vacanza mi porto sempre dietro una bella sporta di libri, con l’idea di leggerli tutti, anche quelli che in tempi normali non ero riuscito neanche a incominciare. Non è solo perché sono abituato a leggere e ho più tempo libero a disposizione, ma perché questo tempo è continuo, raccolto e disteso: particolare che, in un delicato equilibrio come quello della lettura, fa davvero la differenza.
Disintossicato dall’etilismo dell’informazione quotidiana; lontano dal rumore assordante dei dibattiti e delle chiacchere; almeno per un mese non sono travolto da scartoffie, finalmente posso leggere un libro in santa pace.
Buona lettura a tutti!

Un racconto inedito: UNA MATTINA A PARIGI

“Una storia brutale e violenta dei nostri giorni, densa di situazioni drammatiche e inverosimili, al limite di un’esistenza pericolosa che non dà scampo.”

Una_mattina_a_Parigi_Cover_for_Kindle

E proprio una mattina, mentre faceva le pulizie all’interno del locale, Karim vede arrivare due sorelle attratte da un biliardino posto all’ingressoLa più grande si chiamava Daniela, maggiore di lui di quattro anni. Queste ragazze erano assidue frequentatrici del bar, con la passione per il calcio balilla e così Karim poteva incontrarle e conoscere meglio Daniela, fino al punto d’innamorarsi. Anche lei s’innamorò e da quel momento i loro incontri erano diventati molto frequenti.

Tratto dal libro Una mattina a Parigi, di Giuseppe Ciccia

https://www.amazon.it/dp/154631248X